L’inizio: perchè i sistemi di fissaggio?

di | 11 Dicembre, 2015

sistemi-di-fissaggio-tecfi-punta-alla-qualita-totaleEra il 1999.

Andavo all’università ma ero veramente stufo. Senza arte ne parte presi il listino prezzi della società di ingrosso ferramenta di mio padre ed iniziai la carriera di venditore.

E’ una lunga storia e forse ve ne parlerò ma non adesso.

8 anni dopo mi incuriosii di un settore del quale avevo conosciuto l’azienda che oggi rappresento: il settore dei sistemi di fissaggio.

La ferramenta è sempre stata dispersiva. Eppure io mi occupavo di una parte di essa e ciò quella legata alla produzione siderurgica, ferro, alluminio.

Avevo a che fare con clienti disomogenei che incredibilmente quando avevano bisogno di un “fissaggio” sembrava diventassero tutti uguali.
Le esigenze si intersecavano: sicurezza, certificazioni, la “bistrattata” ed inutile “qualità”. Chiarirò questo concetto: c’è bisogno di qualità ma non è la prima caratteristica di questo settore.

Insomma cominciai ad intravedere una grossa opportunità di business, in un ambito lavorativo che era soltanto una parte del grosso settore in cui lavoravo.

Mi piaceva vendere i fissaggi, per due semplici motivi:

1) Guadagnavo di più nel venderli;

2) I miei clienti guadagnavano di più nel rivenderli;

Ma di più rispetto a cosa? Rispetto agli altri articoli di ferramenta.
Allora iniziai a documentarmi, a leggere, a informarmi e scoprii i leader di mercato ed un marea (letteralmente una marea!) di azienda piccole, medie e grandi presenti sul mercato nazionale ed internazionale. Pensai: è un settore troppo inflazionato. Durò poco. Il pensiero negativo intendo.

C’era qualcosa che mi incuriosiva e che non sapevo, l’avrei scoperto molto tempo dopo ma sentivo che questa era la mia strada e questo era il mio settore.

Ma come fare?

Si, avevo qualche soldino. Pochi. Avevo 9 anni di esperienza da venditore e mi stavo organizzando per un plurimandato in Campania, quando ad un tratto decisi di propormi come agente/rappresentante all’azienda di sistemi di fissaggio che oggi rappresento da 7 anni: Tecfi SpA.

Non avevo certo bisogno di convincere il titolare dell’azienda sulla validità del mio progetto e cioè vendere i sistemi di fissaggio ma c’era un problema: quale zona?
Io sono di Napoli, la mia famiglia si era traferita a Caserta da molti anni ed io quindi svolgevo la mia attività in Campania. Ed in Campania non c’era spazio.
Il mio business salterà pensai…perché non riuscirò a trovare una degna mandante…

Il mio titolare, per non perdermi, mi propose il Fruili Venezia Giulia…fatturato piccolissimo, 900 km da casa…insomma non proprio il massimo, (amo i friulani, la regione è stupenda ma io ero inconsapevole). Allora mi aggiunse Slovenia e Croazia; pensai: peggio ancora…
Quando ad un tratto una regione si liberò: l’Emilia Romagna.

La regione era in netto calo. Dopo un buon 2007 ed un negativo 2008 a Febbraio del 2009 era a -39% di fatturato.
Ma io ero (come sono tutt’oggi) in piena formazione. Stavo studiando il settore. Io avevo capito l’opportunità di business che c’era dietro di esso. Non ci pensai due volte e partii.

Il 2 marzo 2009 iniziai ufficialmente il mio percorso nei sistemi di fissaggio.
Il 2 gennaio 2016 va on line questo blog per raccontarvi la mia storia ma soprattutto per raccontarvi e condividere con voi il business che c’è nei sistemi di fissaggio.

Se non conosci questo settore non stai guadagnando.

Buone vendite!

Davide

P.S. Vuoi saperne di più? Iscriviti gratuitamente alla newsletter del mio blog e riceverai contenuti di valore gratuiti, sui sistemi di fissaggio i loro utilizzi e il business del settore.

2 pensieri su “L’inizio: perchè i sistemi di fissaggio?

    1. isistemi@ Autore articolo

      Buongiorno Luciano e grazie!
      E’ un contributo che mi sento di dare e che ha portato ottimi risultati in tutti questi anni di lavoro.
      A presto!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *